venerdì
giu202014

IPS partecipa all’APEX 2014 per rafforzare la rete globale di distributori 

La Independent Parts Specialists (IPS) sarà presente all’APEX 2014 per rafforzare le sue vendite di parti di ricambio per piattaforme aeree al di fuori del Regno Unito. Il fornitore internazionale di parti di ricambio per piattaforme aeree, con sede nel Regno Unito, sta cercando di espandere e sviluppare la sua rete di partner di vendita ricambi, in forte crescita. I distributori ufficiali di parti ricambio della IPS sono accuratamente società indipendenti selezionate con una forte presenza regionale e una vasta esperienza nel settore delle attrezzature per i lavori aerei. Questo approccio di partenariato permette una migliore disponibilità di ricambi, di scelta e di prezzo, combinate con una forte presenza sul mercato locale.

Click to read more ...

giovedì
giu192014

La Riwal si presenta all'APEX 

Riwal è un’impresa di noleggio e vendita leader nel settore dei lavori aerei in sicurezza, con filiali in 17 Paesi localizzate in Europa, Medio Oriente, Brasile e India, e una flotta di 13.000 piattaforme aeree, carrelli elevatori e sollevatori telescopici. Riwal offre attrezzature di alta qualità personalizzate e innovative di primari marchi come JLG, Genie, Teupen e Holland Lift. Oltre al noleggio e vendita di attrezzature nuove e usate, Riwal offre anche la formazione degli operatori, le parti di ricambio e la manutenzione. Dal 24 al 26 Giugno, Riwal mostrerà una rivoluzionaria innovazione all’APEX di Amsterdam.

Click to read more ...

giovedì
giu192014

Novità nella gamma TVH: protezioni per piattaforme aeree e caricabatterie incorporato 

TVH continua ad ampliare la sua gamma di parti ed accessori per piattaforme aeree e, in occasione della fiera APEX di Amsterdam, presenterà due nuove aggiunte alla sua vasta gamma di prodotti:  il caricabatterie incorporato Delta-Q e le coperture di protezione per le postazioni di comando delle piattaforme aeree.

Click to read more ...

giovedì
giu192014

Da Marraffa il video di un trasporto veramente "eccezionale"


Le operazioni di carico per il più grande trasporto eccezionale su viabilità pubblica mai eseguito in Puglia (il secondo in Italia) sono partite lunedì 26/06 e culminate martedì 28/06 con la partenza alle 22 dallo stabilimento Modomec di Massafra per giungere sino al quinto sporgente del porto di Taranto. La progettazione del trasporto, la strutturazione del convoglio e le soluzioni trovate per adeguare il percorso al passaggio del trasporto hanno richiesto 21 mesi.  Il percorso da compiere si snodava attraverso la strada statale 7 Bari-Taranto e la statale 106.

Click to read more ...

mercoledì
giu182014

FAGIOLI PREMIATA AGLI ESTA AWARDS E DALLA SC&RA!

La Fagioli, con grande soddisfazione (e orgoglio nazionale), è stata premiata dall'Associazione Europea dei Trasporti Eccezionali (ESTA) per il miglior lavoro eseguito nel 2013 nella categoria “INNOVATION AND DEVELOPMENT” e come miglior sollevamento del 2013 (Rigging Job of the Year over $750.000) da parte della SC&RA Specialized Carriers and Rigging Association (associazione americana dei trasporti e dei sollevamenti eccezionali) per le attività di logistica e sollevamento eseguite dall'azienda di Sant'Ilario D'Enza per le operazioni di rotazione della COSTA CONCORDIA.

lunedì
giu162014

FASSI E MARREL PARTECIPANO AL SALONE EUROSATORY 2014

Fassi Gru SpA partecipa per la quinta volta alla fiera più importante in Europa dedicata alla sicurezza e alla difesa, in programma a Parigi dal 16 al 20 di giugno. Presso lo stand "Pe6b E230" nell'area esterna della fiera, Fassi presenta un prototipo di gru con “altezza estremamente ridotta in posizione di trasporto” progettata per veicoli logistici delle divisioni aerotrasportate e tre gru per sollevamenti leggeri. In anteprima mondiale viene presentata il modello M20AL12 equipaggiata con doppio sistema di videocamera e accessorio idraulico, installabile su veicoli militari per la protezione contro IED. Marrel presenta il sistema di carico a gancio mobile telescopico Ampliroll AL 16500 DM su unità militare. Qui di seguito sono elencate le principali caratteristiche dei modelli: Fassi F210LP (a braccio singolo) max. capacità di sollevamento 18,65 tonnellate / metro - Max. sbraccio standard di 5,85 m - Peso 2430 kg; Fassi Micro M30A.13 - max. capacità di sollevamento di 3,06 tonnellate / metro - Max. sbraccio standard di 4,70 m - Peso 260 kg; Fassi Micro M20AL.12 - Max. sbraccio standard di 9,45 m - Peso 320 kg con sistema anti IED; Fassi Micro M15A.12 - max. capacità di sollevamento 1.12 tonnellate / metro - Max. sbraccio standard di 3,00 m - Peso 180 kg; Fassi Micro M10A.12 - max. capacità di sollevamento 1.12 tonnellate / metro - Max. sbraccio standard di 2,70 m - Peso 155 kg; Marrel Ampliroll AL 16500 DM su unità militare - Sistema a gancio mobile telescopico + Amplitainer CHU - Capacità di sollevamento: 16.5 ton - Peso: 3480 kg.  L’esclusivo know-how maturato in 49 anni di attività specialistica nella progettazione e costruzione di oltre 130.000 gru idrauliche per autocarro costituisce lo straordinario patrimonio messo a disposizione da Fassi Gru per le esigenze delle forze armate e della protezione civile. Le soluzioni Fassi compongono una gamma completa, adatta a situazioni logistiche e ambientali in cui la movimentazione dei carichi necessita di rapidità, precisione, manovrabilità e sicurezza operativa. Fassi collabora con le più importanti case costruttrici di veicoli ed ha al suo attivo numerose forniture di mezzi, in particolare per gli eserciti dei Paesi NATO e per le forze impegnate nelle missioni di pace ONU. Le gru Fassi si prestano a essere integrate con diverse tipologie di mezzi grazie ad allestimenti che rispondono alle differenti richieste per la movimentazione di carichi.

lunedì
giu162014

Konecranes: soluzioni affidabili per le gru industriali 

Da oltre 80 anni Konecranes è sinonimo di efficienza e produttività in molti settori, con soluzioni di sollevamento che uniscono affidabilità e massimo valore dell’investimento, frutto di esperienza e di impegno nell'eccellenza tecnica. Le gru industriali della vasta gamma Konecranes includono le più recenti innovazioni tecnologiche per rispondere ai requisiti del sollevamento industriale medio-pesante, in ogni fase dei processi di produzione. Konecranes ha sviluppato tecnologie leader basate sulla validità dell'innovazione elettromeccanica e sul più avanzato know-how per la produzione industriale. Konecranes offre gru a ponte, a cavalletto ed a bandiera per impieghi leggeri e processi difficili, con un'ampia scelta di dispositivi di sollevamento. La gamma comprende: Gru CXT© con argano compatto a fune e capacità di sollevamento fino a 80 e 160 tonnellate (uno e, rispettivamente, due paranchi); Gru SMARTON© con argano modulare e capacità di sollevamento fino a 250 e 500 tonnellate (con uno e due carrelli); Gru con paranco a catena e capacità di sollevamento fino a 5 tonnellate; Gru a bandiera con capacità di sollevamento fino a 2 tonnellate. Konecranes offre una vasta gamma di gru, paranchi e componenti anche per le zone pericolose, con tutti gli elementi strategici (paranchi a catena ed argani a fune, meccanismi di traslazione, di scorrimento e sistemi di comando) già progettati e realizzati in modo da garantire l'elevatissima sicurezza richiesta per gli ambienti pericolosi. Le gru industriali Konecranes assicurano il massimo rendimento al capitale investito nelle nuove macchine, considerando non solo la elevata capacità ed il ridotto costo di possesso, ma anche fattori cruciali come la sicurezza e l'affidabilità.

Click to read more ...

mercoledì
giu112014

GENIE LANCIA LA NUOVA PIATTAFORMA A BRACCIO ARTICOLATO Z™ -62/40 PER PRESTAZIONI ECCEZIONALI IN CANTIERE

Genie lancerà la nuova piattaforma a braccio articolato Z™ -62/40 in occasione della manifestazione APEX che si terrà ad Amsterdam, Olanda, dal 24 al 26 giugno. Potenziato per offrire eccezionali prestazioni in cantiere oltre a livelli di affidabilità e qualità di prim'ordine, questo nuovo modello si ispira alla piattaforma articolata Genie® Z™ -60/34 e introduce significative innovazioni basate sulle specifiche chiave più ambite dai clienti. La piattaforma sarà in esposizione per la prima volta presso lo stand 350 e 450. La piattaforma a braccio articolato Z-62/40 porta l'altezza di lavoro da 20,39 m a 20,87 m e offre uno sbraccio orizzontale più elevato che raggiunge i 12,47 m, rispetto agli 11,05 m del modello precedente.  Assicura inoltre un'eccellente altezza di scavalcamento di 7,80 m con una capacità di sollevamento massima di 227 kg. La nuova piattaforma presenta caratteristiche quali giro in sagoma posteriore e ingombro minimo della ralla anteriore in posizione chiusa, con uno sbraccio al di sotto del livello del suolo fino a 1,68 m.  Tutte queste caratteristiche sono disponibili in una macchina di soli 9.934 kg, con dimensioni compatte in configurazione chiusa e jib ripiegato di soli 7,58 m. "Gli aggiornamenti  necessari per rendere il motore conforme alla normativa definitiva Tier 4 ci hanno fornito l’occasione di ripensare interamente la nostra piattaforma Z-60/34,  rendendola più competitiva per il mercato odierno", commenta Adam Hailey, Terex Aerial Work Platforms, Booms Product Manager. "Abbiamo incrementato l'altezza, lo sbraccio, la trasportabilità e migliorato le principali caratteristiche, riducendo al tempo stesso il peso complessivo del prodotto. Sarà sicuramente una macchina molto apprezzata dai nostri clienti". Per condizioni ambientali difficili, la piattaforma Z-62/40 è disponibile nella versione con gomme da sabbia e l'opzione quattro ruote sterzanti. Entro la fine del 2014, la piattaforma sarà disponibile con l'esclusivo sistema a quattro cingoli Genie Trax™, che assicura una guida ottimale su ogni tipo di terreno e una minore pressione di contatto, per ridurre i danni a superfici sensibili. Genie prevede che la nuova piattaforma Genie Z-62/40 sarà disponibile a livello globale a partire dal terzo trimestre 2014.

mercoledì
giu112014

Sateco e Verlinde, una stretta collaborazione

Fornitore di apparecchiature per le aziende di costruzione, Sateco è leader nella progettazione, produzione e commercializzazione di casseforme per calcestruzzo e apparecchiature di sicurezza nei cantieri edili, con due centri di profitto (Sateco BTP e Sateco services). Ma SATECO è anche know-how in elettrosaldatura a disposizione dei principali committenti (RATP-BOMBARDIER-OTIS etc.). SATECO dispone di due stabilimenti, entrambi dotati di paranchi Verlinde per la movimentazione dei materiali pesanti e ingombranti.Sateco si trova a Mirebeau nella regione di Poitiers. Leader nel suo settore di mercato, lo stabilimento di Mirebeau, che è anche sede della società, produce ogni anno 110.000 m2 di casseforme e più di 6.000 m di piattaforme di sicurezza. Complementare a Sateco BTP, Sateco services dispone di una superficie di 20.000 m² per lo stoccaggio delle attrezzature ed è attiva nel settore del noleggio e della manutenzione delle casseforme e del ricondizionamento dei prodotti di Sateco BTP. La collaborazione di Sateco con Verlinde è di lunga data, il parco di paranchi installato comprende paranchi elettrici a catena di tipo EUROCHAIN VL5 per movimentare carichi che vanno da 125 a 1.000 kg, EUROCHAIN VL10 per carichi da 500 a 2.000 kg ed EUROCHAIN VL16 per carichi fino a 3.000 kg. Per venire incontro alle esigenze dei clienti la movimentazione delle casseforme, delle passerelle di sicurezza e di tutti gli accessori per l’edilizia e i lavori pubblici è una funzione essenziale nell’attività di Sateco services. Si tratta di un aspetto determinante ai fini della produttività. Per questo motivo la necessità di garantire una notevole facilità d’uso, rapidità e velocità variabili di salita e discesa e negli spostamenti in orizzontale impone una continua evoluzione delle apparecchiature di sollevamento.

mercoledì
giu112014

LE NUOVE PIATTAFORME ARTICOLATE HAULOTTE DA 16 METRI

Haulotte Group, leader europeo nella produzione di mezzi per il sollevamento di persone e carichi, presenta la nuova gamma di piattaforme articolate da 16 metri, con la quale il costruttore francese dimostra ancora una volta di prendersi cura del lavoro, della redditività e della sicurezza dei suoi clienti. La gamma HA16 RTJ è composta da tre modelli: HA16 RTJ con 4 ruote motrici, 2 ruote sterzanti, rotazione della torretta di 355°; HA16 RTJ O con 4 ruote motrici, 2 ruote sterzanti, rotazione della torretta di 355°, assale oscillante; HA16 RTJ PRO con 4 ruote motrici, 4 ruote sterzanti, rotazione continua della torretta a 360°, assale oscillante e Activ’Shield Bar (solo per l’Europa). Fin dall’inizio di questo progetto, Haulotte ha sviluppato questa nuova gamma passo dopo passo sulla base dei feedback dei propri clienti. Il risultato è una perfetta combinazione di competenze tecniche e di esperienza sul campo, per una nuova gamma progettata per soddisfare le esigenze dei clienti grazie a macchine semplici, robuste, affidabili e di facile manutenzione, con prestazioni ottimali e un elevato grado di sicurezza. Macchina davvero unica sul mercato, la nuova Haulotte HA16 RTJ è stata progettata per raggiungere le aree di lavoro più difficili grazie a un migliore raggio di lavoro, allo sbraccio massimo di 8,30 metri e una capacità di “scavalcamento” di oltre 7,65 metri. La nuova HA16 RTJ offre inoltre un’eccellente velocità di sollevamento (meno di 40 secondi), velocizzando così i tempi di manovra e di conseguenza aumentando la produttività. Altra caratteristica costruttiva molto importante è la straordinaria proporzionalità e simultaneità dei movimenti.

Click to read more ...

lunedì
giu022014

Dalla Brevetti Stendalto una catena portacavi da record

La Brevetti Stendalto, azienda specializzata nella produzione di catene portacavi, guaine e cavi flessibili, che da oltre 40 anni opera nell’area ex Singer di Monza, fornisce i suoi prodotti anche alle installazioni petrolifere offshore in tutto il mondo. L'azienda brianzola ha infatti recentemente collaudato la più grande catena portacavi mai realizzata, su ordine di un committente norvegese che ha preferito la qualità del "made in Italy" ai competitor internazionali per una piattaforma nel Mare del Nord. «Non mi spaventa la concorrenza perché i traguardi che abbiamo raggiunto a livello tecnologico sono frutto di decenni di lavoro ed esperienza. Con i miei robot, in particolare, abbatto i costi dell’assemblaggio dei prodotti e mi concentro sull’innovazione e sulle nuove commesse. I competitor faticano a stare al passo con noi, perché possiamo vantare una gamma ampia di prodotti avanzatissimi e aderenti alle esigenze del cliente – spiega Giovanni Mauri, titolare della Brevetti Stendalto"

Click to read more ...

venerdì
mag302014

La Telecrane presente al Cemat di Hannover con un ‘anticipazione del nuovo modello Silver Ranger

Telecrane Italia ha partecipato con successo al CEMAT di Hannover, la più importante fiera mondiale della logistica e del sollevamento industriale. Nello  stand dell’azienda milanese era disponibile l’intera gamma Silver Line incluso il nuovo modello Nova con sirena integrata. Questi prodotti stanno riscuotendo un successo senza precedenti e sono particolarmente apprezzati per la provata affidabilità, la praticità di utilizzo e l’ottimo rapporto qualità / prezzo. Telecrane Italia si propone durante il prossimo biennio di ottimizzare ed incrementare la distribuzione dei radiocomandi Silver Line in molti paesi anche extra Europei. Al Cemat è stato presentato, in anteprima mondiale, il nuovo modello di radiocomando Telecrane Italia, SILVER RANGER, che dal 2015 sarà disponibile per la vendita. Questo prodotto sarà dotato di serie, oppure a richiesta, di display, selettori, nuova tecnologia PLL per la gestione di data feedback, possibilità interfaccia con diversi tipi di applicazioni PLC e nuovo sistema di memoria con e-Card, già presente sulla linea Silver Tender. La Telecrane ringrazia con l’occasione i propri partner commerciali giunti ad Hannover e provenienti da ogni parte del mondo, dalla Russia agli Stati Uniti, dalla Spagna alla Danimarca e naturalmente dall'Italia.

venerdì
mag302014

Una nuova serie di reachstacker lanciata dalla FTMH al CeMAT di Hannover. 

La Fantuzzi Team Material Handling Srl (FTMH) è una nuova società di recente costituzione, anche se il suo staff ha alle spalle una decennale esperienza nel campo della progettazione e costruzione di macchine portuali, essendo in massima parte formato da dipendenti dell'ex gruppo Fantuzzi. In occasione del Cemat di Hannover, recentemente svoltosi, la FTMH ha presentato in assoluta anteprima il nuovo ReachStacker, modello FT 45-60, in grado di sollevare 45 t, 32 t e 16 t rispettivamente in prima, seconda e terza fila di container. L’FT 45-60 è il primo di una serie di tre modelli di reachstackers, equipaggiati con componentistica di elevata qualità come la motorizzazione Volvo Penta serie Tier 4 final, le pompe idrauliche Parker e la trasmissione Clark-Dana. Lo spreader telescopico integrato, prodotto dalla stessa FTMH, ha tutte le funzioni controllabili in remoto dalla cabina dell’operatore. Tutti i compartimenti e le parti vitali della macchina sono facilmente accessibili per un rapido intervento di manutenzione. La FTMH ha anche annunciato che introdurrà a breve due modelli di carrelli elevatori a forche frontali da 48 e 52 ton per impieghi nei settori dell’industria pesante.

giovedì
mag292014

La Liebherr LR 13000 al lavoro per la prima volta con il PowerBoom 

Il cantiere Lloyd a Bremerhaven è stata l'arena per la più grande gru cingolata convenzionale del mondo, tra aprile e maggio. Dopo il suo primo lavoro nel 2012/13 negli Stati Uniti, la gru cingolata Liebherr LR 13000 ha appena completato la sua imponente anteprima europea. Dei possenti martinetti di sollevamento lunghi  87 metri e pesanti 940 tonnellate ciascuno, sono stati installati a bordo della nave “Aeolus”, che sarà utilizzata per operazioni di supporto e manutenzione di impianti eolici offshore. Il braccio a tralicci paralleli della LR 13000, denominato "PowerBoom", è stato utilizzato per questo sollevamento per la prima volta. Prendete la più potente gru cingolata nel mondo, un'enorme gru galleggiante e aggiungete una delle più grandi navijack-up” che dovrà essere equipaggiata con enormitrampoli”, e avete gli ingredienti per un cantiere superlativo. Questo era lo spettacolo offerto per i numerosi fan delle gru che hanno visitato la banchina di fronte al cantiere nel corso delle ultime settimane, per osservare le emozionanti operazioni di sollevamento da vicino con il binocolo, teleobiettivi e droni fotografici. All’ancora c’era l’"Aeolus", una nuova unità navale da lavoro lunga 140 metri del gruppo olandese di ingegneria marittima Van Oord, una delle più grandi navi autosollevanti  (jack-up) del mondo. La nave speciale, impiegata per la costruzione di parchi eolici offshore era in attesa di completamento alla Lloyd. Costruita nei cantieri di Amburgo, la Aeolus era stata rimorchiata a Bremerhaven in modo che le quattro enormizampe” dei martinetti potessero essere installate.

Click to read more ...

martedì
mag272014

Grandi anteprime all’APEX 2014

Ci saranno decine di lanci di nuovi prodotti all’APEX 2014, la mostra internazionale delle macchine e attrezzature per i lavori aerei che si terrà presso il Centro espositivo del RAI di Amsterdam, dal 24 al 26 Giugno prossimi . Questo importante evento espositivo è perfettamente in tempo con il ritorno dell’industria delle piattaforme aeree su livelli di crescita positiva in molti mercati consolidati. Le novità in mostra sono troppo numerose per poter essere elencate qui, ma è già possibile visionare una vasta anteprima della mostra di Amsterdam nell’ APEX Showguide, che è stata pubblicata sul numero di maggio della rivista Access International. Ulteriori dettagli “dell’ultimo minuto” seguiranno sullo speciale “APEX Stop Press” del numero di Giugno della stessa testata. L’edizione 2014 dell’APEX batterà anche tutti i record precedenti in termini di numero di espositori e di spazio espositivo. Più di 100 aziende provenienti da tutto il mondo, compresa la Cina, hanno già confermato la loro partecipazione e mostreranno i loro prodotti e servizi in un ambiente dinamico. Il padiglione dell’APEX 2014 ha una superficie espositiva di 11.000 metri quadrati, un aumento sostanziale rispetto ai 10.000 metri quadrati dell’ultima edizione, mentre l’area esterna sarà di 10.000 metri quadrati, quasi il doppio della dimensione dell’area esterna all’APEX 2011. Inoltre , lo spostamento a Giugno permetterà all’APEX di svolgersi in concomitanza con l' International Rental Exhibition (IRE) e con la convention annuale della European Rental Association (ERA), sempre all’interno del quartiere fieristico del RAI di Amsterdam. L’APEX è organizzato con il supporto ufficiale dell’International Powered Access Federation ( IPAF ) in partnership con il KHL Group e la rivista Access International. L'elenco completo degli espositori è disponibile sul sito www.apexshow.com

lunedì
mag262014

Concluso con successo il CEMAT 2014

Si è conclusa con successo l’edizione 2014 del CeMAT di Hannover che ha visto un netto aumento del tasso di partecipazione internazionale e in mostra più di 4.000 innovazioni di 1.025 aziende espositrici (58 per cento dei quali provenienti da fuori della Germania). Il Dr. Andreas Gruchow, membro del Consiglio di Amministrazione di Deutsche Messe (Organizzatore del CeMAT), dice: "Svoltosi sotto lo slogan 'intelligente - integrato - Efficiente', il CeMAT di quest'anno ha dimostrato che la logistica ad alto contenuto tecnologico è essenziale per qualsiasi attività che voglia rimanere vitale e competitiva. La posizione del CeMAT come fiera di riferimento a livello mondiale per la logistica, la movimentazione interna e la supply chain è stata sottolineata in maniera impressionante dalla vastissima esposizione dal vivo di soluzioni e prodotti per la logistica all’interno dei padiglioni e nell’area esterna". Per maggiori informazioni vedi il sito: www.cemat.de.

giovedì
mag222014

RAMON SANTAMARIA RITORNA IN NACANCO

Per Nacanco un nuovo direttore commerciale, già responsabile commerciale della sede spagnola, per continuare il percorso di crescita e di differenziazione dei target di riferimento nel mercato del noleggio italiano delle macchine per il lavoro in quota Ramon Santamaria, 45 anni di Barcellona, è il nuovo direttore commerciale di Nacanco S. p.A. Si tratta di un ritorno, perché già nel 2004 era stato responsabile commerciale di Nacanco Spagna fino al 2007, l’anno in cui la società fu ceduta. Successivamente, ha operato all’interno Gruppo Hune, un’azienda spagnola sempre specializzata nel noleggio e nella vendita di macchine per il sollevamento e altre macchine per il movimento terra e il cantiere, ricoprendo la carica di direttore commerciale. Da aprile di quest’anno, e con questa mansione, Santamaria è di nuovo tornato a far parte di Nacanco Italia. “In questo particolare momento congiunturale – sostiene Ramon Santamaria – il cliente è maggiormente orientato al noleggio delle macchine, piuttosto che al loro acquisto. Tuttavia, il mercato del noleggio è principalmente composto da piccoli cantieri che si esauriscono in pochi giorni. C’è molto movimento di macchine, ma per interventi di relativo valore economico”. Quindi, secondo il nuovo direttore commerciale di Nacanco, la migliore strategia è quella di diversificare al massimo i mercati e convincere l’operatore, dati alla mano, che il noleggio è assolutamente più conveniente: “macchine sempre disponibili e in perfetto ordine, risparmi sulla manutenzione, la consegna e il ritiro direttamente in cantiere… sono tutti argomenti che soprattutto in periodi di criticità del mercato, quando certi investimenti non sono facilmente sostenibili, possono orientare il cliente verso il noleggio”. Nacanco proseguirà quindi anche con il suo nuovo manager la strategia di “espansione” in nuovi mercati, senza trascurare una particolare attenzione alla fidelizzazione della sua clientela e alla qualità del servizio, valori che il mercato sta da temponotevolmente apprezzando, proiettando Nacanco fra le aziende più affidabili nel settore delle macchine per il lavoro in quota in Italia.

martedì
mag202014

B230T COMFORT XEV: GSR svela la sua anteprima per l’APEX 2014

 

In largo anticipo con la scadenza di giugno, la GSR di Rimini presenta in anteprima il mezzo che porterà all’APEX di Amsterdam.  Si tratta della nuova piattaforma autocarrata B230T Comfort XEV su Nissan Cabstar con altezza di lavoro di 22,5m e uno sbraccio di 13m. Dotata di un nuovo braccio con 4 sezioni, presenta un particolare estremamente interessante: la portata di 250 kg in navicella. Caratteristica che, nella categoria, non si riscontra in nessun altro modello e che la pone, quindi, in una posizione di leadership. Gestita con comandi elettro idraulici, la B230T è adatta per il noleggio professionale in settori quali: potature, ristrutturazioni, manutenzione e pulizia vetrate. Ma la sua versatilità la rende un mezzo particolarmente flessibile. Tra le opzioni possibili, segnaliamo il livellamento automatico e l’isolamento 1kV con cestello in vetroresina. Ulteriori dettagli saranno svelati in occasione dell’APEX allo stand 240 della GSR.

giovedì
mag152014

Aperto il Vertikal Days 

Si è aperta ieri con una bella mattinata di sole l'edizione 2014 del VERTIKAL DAYS, la manifestazione inglese specializzata nei settori del sollevamento, i lavori aerei e i trasporti eccezionali che si tiene annualmente presso l'ippodromo di Haydock Park in Inghilterra. Come per le scorse edizioni, la manifestazione ha realizzato ottimi risultati in termini di numero di espositori (praticamente rappresentati quasi tutti i marchi a livello internazionale), varietà merceologica e afflusso di operatori qualificati, in massima parte provenienti da Gran Bretagna e Irlanda. A conferma del successo della formula della manifestazione, diverse aziende hanno concluso delle vendite proprio durante il primo giorno di fiera. Per maggiori informazioni, vedi: www.vertikaldays.net

mercoledì
mag142014

NUOVO COSTRUTTORE ITALIANO DI PIATTAFORME AEREE AL SAMOTER DI VERONA

Almac Italia, con sede a Gualtieri in provincia di Reggio Emilia, prosegue il proprio percorso di consolidamento di gamma presentando al SAMOTER 2014 un nuovo modello di Elevatore Cingolato Compatto (Bibi630-L). A causa delle trasformazioni imposte al mercato dal difficile contesto contemporaneo, solo la presentazione di soluzioni nuove, innovative e coerenti rende possibile affermare ed implementare il percorso di crescita della propria azienda. In linea con tali principi, Almac Italia rafforza la propria proposta di gamma con l’inserimento di questo nuovo modello di Elevatore Cingolato Compatto, che pur mantenendo una massa complessiva inferiore ai 1.200 Kg, offre un’altezza operativa di 6,3m con portata massima in navicella di 200 kg (2 persone), la possibilità di sfruttare un’elettropompa elettrica ausiliaria a 220V per l’impiego in ambienti interni, ed il nuovo sottocarro cingolato livellante. Grazie a questo nuovo concetto di sottocarro cingolato, che coniuga la variazione di carreggiata (da 115 a 85cm) alla possibilità di livellare il macchinario su dislivelli laterali (fino a 25cm), Almac Italia ha incassato il favore degli operatori professionali intervenuti alla manifestazione di Verona.

Click to read more ...

Page 1 ... 2 3 4 5 6 ... 59 Prossime 20 news »