venerdì
ago292014

Il decreto Sblocca Italia

Il decreto Sblocca Italia per quanto riguarda le opere infrastrutturali si ispira a quattro criteri: 1. Semplificazione burocratica (articoli 1 e 2) Norme che sbloccano opere già finanziate in modo che i cantieri possano partire con largo anticipo rispetto alle previsioni. È il caso della AV/AC Napoli-Bari che aprirà i cantieri nel novembre 2015 invece che nel gennaio 2018 e del collegamento ferroviario Palermo-Catania-Messina. Con lo stesso criterio vengono sbloccati gli interventi sugli aeroporti e gli investimenti previsti nel contratto di programma con Rfi per la manutenzione straordinaria degli impianti. 2. La cantierabilità delle opere. Vengono sbloccate opere già finanziate con immissione di nuove risorse a condizione che i cantieri di queste opere aprano entro date certe nell'arco di dieci mesi dall'approvazione del decreto. Questo pacchetto di interventi è finanziato con quasi 4 miliardi di euro. 3. L'aumento degli investimenti privati in infrastrutture autostradali (articolo 5) attraverso la revisione e quindi l'eventuale allungamento delle concessioni (la proposta è stata notificata dal ministro Lupi alla Commissione europea) con la contestuale moderazione degli incrementi tariffari dei pedaggi autostradali. Il valore delle opere realizzabili con questa norma, e sulle quali si sono impegnate le società concessionarie, è di 10 miliardi circa. 4. Semplificazione edilizia. Tra le norme quella per cui il cittadino diventa padrone in casa propria e può fare liberamente lavori (abbattere tramezzi, creare nuove stanze...) che non cambino la volumetria, basta una semplice comunicazione al Comune.

Click to read more ...

venerdì
ago292014

Foto Gallery Open House Cometto

Abbiamo pubblicato nella sezione Foto (clicca qui) di sollevare.it una selezione di immagini relative all'evento Open House della Industrie Cometto, organizzato il 22 Luglio scorso a Borgo San Dalmazzo presso gli stabilimenti della società. Dopo aver illustrato una panoramica della Cometto, la struttura societaria, la sua storia, la presenza commerciale a livello globale e la gamma completa di mezzi per i trasporti eccezionali e la movimentazione pesante, i responsabili tecnici hanno presentato agli operatori intervenuti il nuovo trasportatore semovente EMT, che rappresenta un concetto realmente nuovo nella movimentazione di pezzi pesanti all'interno di stabilimenti e depositi. L'EMT è un trasportatore semovente a trazione elettrica progettato per la movimentazione interna o esterna/interna da poche tonnellate fino a diverse decine di tonnellate. Si tratta, in pratica, di un'applicazione delle tecnologie utilizzate negli SPMT (nelle quali la Cometto è specialista) per la logistica interna e pesante. I punti di forza dell'EMT sono: la semplicità costruttiva e progettuale, la modularità, l'estrema manovrabilità, la capacità di autocaricamento e scarico, la silenziosità e la completa mancanza di emissioni e, non ultimo, la sicurezza di impiego.

Click to read more ...

martedì
ago262014

GSR AI PLATFORMERS DAYS: ATTACCO A 4 PUNTE

Quello dei Platformers days è una scadenza irrinunciabile per le aziende con una forte vocazione internazionale. La “piccola grande” fiera di Hohenroda, infatti, rappresenta l’appuntamento più importante per il sollevamento  in Europa centrale; un’occasione che viene sfruttata dai costruttori per presentare molte novità o prodotti di recente realizzazione. Non sfugge alla consuetudine la GSR di Rimini che, rappresentata dal dealer partner Rothlehner, sarà presente con 4 modelli:  la nuova piattaforma autocarrata B230T Comfort XEV su Nissan Cabstar, proposta con grande successo all’Apex; la E140P in versione fuori strada su Ford Ranger; la E360PXJ su MAN 4*4 18to e la E170TJV su furgone Mercedes. Con un’offerta dai 13 ai 36 metri di altezza, versioni studiate con grande attenzione per specifici mercati ed esigenze di lavoro e confortata dagli ottimi risultati conseguenti in questi primi sei mesi dell’anno, GSR si appresta ad affrontare i Platformers Days con estrema fiducia.

venerdì
ago152014

Gru a torre Liebherr Modello 1000 EC-H impiegata con successo in tutto il mondo

Dopo il successo della presentazione alla fiera Bauma 2013 di Monaco di Baviera questa gru della serie EC-H convince in tutto il mondo nei progetti più rinomati. Attualmente molte gru del modello 1000 EC-H sono impiegate in Paesi quali Olanda, Gran Bretagna, Messico, Stati Uniti d'America, Perù e Russia. Un cantiere attuale in Europa è la costruzione del nuovo ospedale Erasmus a Rotterdam in Olanda. La costruzione del nuovo ospedale a Rotterdam, Olanda, è unop dei cantieri in cui attualmente è impiegata la gru 1000 EC-H 40 Litronic. Già per il trasporto e per il tempo di montaggio la gru 1000 EC-H ha potuto puntare ad un cantiere in centro a Rotterdam. Gli ingombri durante il trasporto di questa gru e i pesi sono così ottimizzati che non è stato necessario ricorrere ad alcun trasporto eccezionale. Per risparmiare
spazio, le parti di braccio sono stata trasportate inscatolate nel sistema torre 1000 HC. La comprovata tecnologia di montaggio dell 1000 EC-H ha garantito un montaggio sicuro ed efficiente. La piattaforma girevole, completa di quadro elettrico e cabina è stata posizionata sulla torre con un unico tiro. Il sistema di serraggio rapido „Connect and Work“ che la Liebherr offre come standard per tutte le gru a torre, ha reso possibile un’ottimizzazione dei tempi di montaggio.

Click to read more ...

mercoledì
ago132014

Link-Belt ha un nuovo Direttore della Qualità 

Greyson Meers è stato nominato Direttore della Qualità alla Link-Belt Construction Equipment. Meers lavorerà per garantire ai processi di Link-Belt di raggiungere i più elevati standard di qualità, dalla componentistica al prodotto finito. Meers arriva alla Link-Belt con oltre 20 anni di esperienza nella gestione della qualità nella produzione di gru e automotive. Ha conseguito una certificazione Six Sigma Master Black Belt e ha conseguito il Bachelor of Business Administration in Economia / Tecnologia Industriale alla Morehead State University. Meers anche servito nell'esercito degli Stati Uniti e parla cinese, tedesco e spagnolo. Il vice-presidente di produzione, Russell Hopper ha affermato che Greyson capisce l'importanza di stabilire una qualità superiore nello sviluppo di nuovi prodotti fino alla consegna al cliente ed è in grado di fornire la leadership necessaria per sviluppare un sistema di grande qualità. Link-Belt Construction Equipment Company, con sede a Lexington, Kentucky, Stati Uniti d'America, è leader nella progettazione e produzione di gru e autogru in tutto il mondo.

giovedì
ago072014

La Sennebogen presenterà nel 2015 una nuova gru cingolata telescopica da oltre 100 ton.

Nella primavera del prossimo anno, la Sennebogen introdurrà una gru cingolata a braccio telescopico con una capacità di sollevamento di oltre 100 tonnellate alla stampa e al pubblico degli operatori. Con questa nuova macchina, la società di Straubing in Baviera, estende significativamente verso l'alto la propria gamma di prodotti. La nuova ed attualmente la più grande gru cingolata telescopica di SENNEBOGEN, con una capacità di sollevamento di oltre 100 t in assoluta sicurezza è una soluzione estremamente interessante per molte società di noleggio di gru e imprese di costruzione. Nell'autunno del 2014 la macchina sarà presentata ufficialmente alla stampa e al pubblico a Straubing. COntinuate a seguire le pagine di sollevare.it per ogni aggiornamento in proposito.

mercoledì
ago062014

ANTEPRIMA MONDIALE DI FASSI ALLA FIERA elmia LASTBIL 2014

Fassi Gru, leader mondiale nel settore del sollevamento, come di consuetudine sarà presente alla fiera svedese Elmia Lastbil dedicata al settore del veicolo industriale in programma a Jönköping (320 km a sud ovest di Stoccolma) dal 20 al 23 Agosto. Un appuntamento biennale nato più di 30 anni fa e che in occasione dell’ultima edizione del 2012 ha richiamato quasi 40.000 visitatori e 434 espositori da tutta europa. Il distributore nazionale del marchio italiano, l’azienda Fassi Sverige AB con sede a Göteborg, presenterà al proprio stand U:550 un’importante novità mondiale: la gru F990RA xhe-dynamic appartenente alla gamma pesante di Fassi Gru. 

Click to read more ...

mercoledì
ago062014

nuova filiale isoli a singapore

Al fine di incrementare sia le vendite che i servizi "after sales" nei mercati dell'Estremo Oriente, la società di Fontaniva (PD) ha recentemente inaugurato a Singapore la ISOLI ASIA Pte Ltd. La nuova struttura, già operativa, permetterà al noto costruttore veneto di piattaforme aeree, attrezzature per soccorso stradale e allestimenti speciali di seguire più agevolmente la clientela del "Far East", facilitando nel contempo nuovi accordi commerciali nel continente asiatico. Nel corso degli ultimi anni, Isoli ha fatto passi importanti nella regionalizzazione e penetrazione in nuovi mercati, nonché migliorato la propria capillarità e territorialità all’estero tramite un sales network più che raddoppiato a livello mondiale. Una delle regioni che ha registrato la maggior crescita è proprio quella del “Southeast Asia” motivo per cui è stato deciso di aprire una nuova business unit a Singapore, nominando l’Ing. Mauro Berno (v. foto) Vice President di ISOLI Asia Pte Ltd.  La nuova organizzazione  si avvale, inoltre, della collaborazione di tre Area Manager Regionali, un servizio di customer care e uno staff dedicato all’assistenza dei prodotti Isoli. Non ultimo una struttura che permetterà di assemblare la produzione del costruttore veneto

mercoledì
ago062014

Aisem/ANIMA: Oltre 5.500 operatori abilitati in 780 corsi di formazione 

Da Marzo 2013 Aisem, l’Associazione italiana sistemi di sollevamento, elevazione e movimentazione, ha abilitato 5500 addetti ai lavori. Secondo la nuova disciplina formativa, applicata già da marzo dello scorso anno, tutti i carrellisti hanno l’obbligo di ottenere la nuova abilitazione entro 24 mesi dall’entrata in vigore. La scadenza ultima per l’aggiornamento della formazione è dunque fissata al 12 Marzo 2015. L’Associazione sta collaborando con le aziende associate per abilitare i conduttori di  carrelli industriali con uomo a bordo su sedile, secondo le regole definite dall’accordo della Conferenza Stato Regioni. La formazione degli operatori è condotta da ASA S.r.l., Società di Servizi della Federazione ANIMA

Click to read more ...

martedì
ago052014

TEREX: IL 1.000° STRADDLE CARRIER

Il terminal container tedesco North Sea Terminal Bremerhaven (NTB), ha preso in consegna il 1000 ° Terex straddle carrier prodotto presso lo stabilimento Terex Port Solutions a Würzburg. La macchina n. 1000 è parte di un ordine per 30 Terex NSC 644 E straddle carrier, che sono in grado di impilare 60 tonnellate e container di 2,6 mt di altezza. Si unirà ad una flotta già esistente di altri 75 straddle carrier già operanti presso l'NTB. L'amministratore delegato di NTB, Jan Gelderland, ha dichiarato: "Queste straddle carrier ad alta efficienza ci hanno sostenuto nel lavoro del terminal dall'inizio del 1998, grazie alla loro semplicità di utilizzo, affidabilità e prestazioni che durano nel tempo. Siamo quindi lieti di aggiungere una vera e propria pietra miliare dalla Terex di Würzburg alla nostra flotta."

martedì
ago052014

Il nuovo pneumatico MICHELIN per le operazioni portuali

Il trasporto delle merci in container su navi cargo rappresenta approssimativamente i 2/3 del commercio globale (2), movimentando beni per un valore stimato di 4,1 trilioni di dollari l’anno e impiegando direttamente quasi 4,2 milioni di addetti e altri 13,5 indirettamente. Si calcola che ogni settimana (3) 10.000 cargo fanno scalo in uno dei grandi porti del mondo per caricare e scaricare una percentuale considerevole dei 17 milioni di containers registrati. Da quando i terminal portuali operano 7 giorni su 7, 24 ore su 24, l’affidabilità dei macchinari e degli equipaggiamenti è diventata una necessità imprescindibile. Secondo uno studio della Global Insight, la crescita media annuale del traffico merci in container è stata del 12% fra il 2001 e il 2005 e del 6,5% fra il 2006 e il 2011. Una crescita sorprendente da quel piovoso giovedì mattina del 26 aprile 1956, quando un americano, Malcolm McLean, forte della sua esperienza nel settore del trasporto su strada, decise di adattare i container al trasporto marittimo, mettendo così fine all’era del trasporto sfuso. Per il suo contributo decisivo al commercio marittimo, McLean fu nominato “Uomo del secolo” dall’International Maritime Hall of Fame.

Click to read more ...

venerdì
ago012014

Faraone presenta la nuova Elevah 40

Faraone presenta la sua nuova piattaforma aerea, la Elevah 40, una macchina super compatta, semovente, con una altezza di lavoro di ben 4 mt ricca di primati e brevetti: tra i primi menzioniamo il peso, meno di 150 kg, perche' tutta in alluminio, con delle zavorre sistemate in modo da avere la massima stabilità. Le dimensioni: una base di cm 75 x 90 che ingombra molto meno di una scala, rendendola particolarmente maneggevole. La guida è del tipo “scooter” con 3 ruote di cui una motrice, per una semovenza veloce e pratica e una semplicità di  guida da vero primato. Il sistema di trazione si solleva assieme al cesto, consentendo alla macchina di toccare sui 4 piedi, per una massima sicurezza quando l'operatore si trova in quota. Questo particolare sistema è stato brevettato. La portata è di kg 150 con un solo operatore. Questa macchina è destinata al mercato delle piccole manutenzioni, sia per centri commerciali che per uso di artigiani proprio per sostituire le scale, il cui uso è ormai vietato per la loro pericolosità.

Click to read more ...

venerdì
ago012014

La CEM presenta in anteprima nazionale la nuova 48m di Palfinger

In anteprima assoluta in Italia CEM presenta il nuovo “gigante”di casa PALFINGER. Tecnologicamente all’avanguardia e  incomparabile per compattezza e performance, la piattaforma P 480 della linea Jumbo Class, è il risultato una perfetta sinergia di studio e ricerca nati tra Italia e Germania. Stupiscono:  l’ampiezza dell’area di lavoro,  grazie all’innovativo X-jib che le permette di lavorare a 240°, la rotazione della piattaforma di lavoro a 360° e l’attenzione per i particolari che la vogliono con un design (a riposo) tipicamente “italiano”data la limitata lunghezza complessiva e la cassetta salva spazio integrata per riporre l’attrezzatura di lavoro. Le manovre di retromarcia sono supportate da una telecamera posteriore che garantisce migliore visibilità e sicurezza durante la movimentazione. La P480 è la prima piattaforma al mondo con possibilità di allestimento su autocarro due assi con 18 T di portata! Grazie all’esplicativo filmato, visionabile sul sito (www.cempiattaformeaeree.com) , risulta chiaro l’impegno di PALFINGER nella ricerca e nella produzione di soluzioni mirate per migliorare e garantire il pratico e sicuro lavoro in quota. Imminente nel calendario CEM l’open-day che permetterà di provare e toccare con mano l’alta qualità dei prodotti PALFINGER.

venerdì
ago012014

LA EUROTECNO PROSEGUE NEL SEGNO DELLA CONTINUITA’

A seguito della recente scomparsa di Pierluigi Guarneri, la Eurotecno ribadisce la volontà di proseguire la strada a suo tempo tracciata dal fondatore e, al contempo, ribadisce il forte legame dell’azienda con il territorio. Un’esempio di questo è la consegna al “Museo del Violino” di Cremona - il prestigioso ente museale dedicato a una delle più affascinanti pagine della nostra storia e tradizione - di una macchina in comodato d’uso gratuito, per permettere di svolgere nel modo migliore la manutenzione all’interno della struttura museale. Dopo circa vent’anni di premiante attività, la Eurotecno continua ad essere il partner ideale per tutte le aziende ed i professio­nisti che noleggiano le macchine per il loro lavoro. I programmi e gli obiettivi definiti proseguiranno e saranno costantemente aggiornati per garantire il miglior servizio possibile, nel noleg­gio, nella vendita e assistenza e nella fondamentale attività di formazione professionale e tecnica, per poter sempre risponde­re alle richieste dei nostri clienti. Dai collaboratori della società arrivano segnali di positività, di rinnovato impegno, ognuno desidera fare la sua parte con rinnovata convinzione e disponibilità per portare avanti il sogno realizzato da Pierluigi Guarneri. Il team, guidato dalla nuova direzione formata dalla moglie Gabriella Martani e dalla figlia Sara Guarneri, crede fermamente nel progetto e vuole fortemente proseguire l’attività attraverso il piano di sviluppo e di crescita tracciato da tempo. I principi di correttezza e professionalità di Pierluigi sono ben ra­dicati in Eurotecno, e sono la preziosa eredità morale che dona nuova determinazione a tutti i collaboratori, per la realizzazio­ne dei programmi stabiliti, attraverso le caratteristiche che da sempre ci contraddistinguono: affidabilità totale delle macchine, competenza dei nostri tecnici, valore dei servizi. Nella foto in alto: la Direzione di Eurotecno consegna la piattaforma alla Dottoressa Villa, Direttrice del Museo del Violino.

giovedì
lug312014

PM Group e Oil&Steel, con IVECO, supportano la missione archeologica de La Sapienza in Iraq

È stato presentato il 15 luglio presso il Rettorato dell’Università La Sapienza di Roma, il Daily 4x4, interamente allestito da PM Group, che Iveco ha fornito per la missione archeologica ad Abu Tbeirah, in Iraq meridionale. La missione, diretta dal Dipartimento–Istituto Italiano di Studi Orientali è una delle più importanti azioni culturali in terra irachena degli ultimi anni.  Il Daily, equipaggiato con cabina doppia, supporterà i lavori di scavo che la missione archeologica conduce da oltre quattro anni nella zona di Nasiriyah rendendo più agevoli ed economici gli spostamenti degli archeologi e della loro strumentazione: infatti, alle campagne di scavo a sud della città si è aggiunta l’attività di mantenimento e restauro di altri tesori dell’area. PM Group ha accolto con entusiasmo la proposta di partecipazione al progetto avanzato da Iveco - azienda storica con cui collabora attivamente da decenni – sponsorizzando così la telonatura esterna del mezzo. L’evento, che ha avuto risonanza mediatica internazionale, ha messo in risalto l’impegno sociale e culturale di PM Group, che da sempre investe le proprie risorse non solo in tecnologia ed avanguardia applicata al mondo delle gru autocarrate, ma anche in piccoli e grandi gesti solidali che possono contribuire al raggiungimento di grandi obiettivi. In questo caso l’impegno si è concretizzato per l’Iraq, un paese dalla storia sociopolitica spesso travagliata ma anche ricca di storia, cultura e tradizioni. Tradizioni che, grazie al nuovo Daily 4x4 e sl contributo concreto di PM Group, potranno continuare a vivere e crescere ancora.

giovedì
lug312014

Le gru Grove partecipano alla realizzazione di un polo chimico da 500 milioni di euro in Italia

Numerose gru tuttoterreno e fuoristrada Grove sono impegnate in uno dei più prestigiosi progetti attualmente in corso in Europa, per la realizzazione di un innovativo polo chimico. Il Polo Verde di Porto Torres, in Sardegna, una delle maggiori isole italiane, prevede la riconversione completa della struttura esistente, un impianto petrolchimico, in una bioraffineria. Le sei gru Grove, le cui portate variano da 40 a 300 t, trascorreranno i prossimi sei anni presso l'imponente cantiere sorto lungo la costa. Verranno utilizzate per l'installazione delle tipiche attrezzature di un impianto chimico, di norma imponenti e costose, nonché dei materiali necessari, tra cui 15 serbatoi di varie dimensioni, fino ad un massimo di 500 metri cubi; 17 rack di lunghezza pari a 950 m per un peso complessivo di 1.188 t; 51 scambiatori di calore; 78 vessel; otto colonne termiche; 18 unità di miscelazione; 125 pompe e 51 km di tubazioni.

Click to read more ...

mercoledì
lug302014

Electroelsa torna ad essere indipendente

A seguito della recente acquisizione della PM / OIL & STEEL da parte della società americana MANITEX e della pressochè contemporanea acquisizione della PILOSIO da parte di un fondo di investimenti anglo-elvetico, la ELECTROELSA, storica azienda toscana produttrice di ponteggi autosollevanti, ascensori e montacarichi da cantiere, ci comunica di essere tornata completamente indipendente. Infatti, la proprietà della Electroelsa, con sede a Poggibonsi (Siena), è adesso condivisa da uno dei suoi fondatori, il Signor Giorgio Taliani, unitamente a un gruppo di suoi collaboratori. Per info, vedi: www.electroelsa.com

mercoledì
lug302014

Roberto Ferramola lascia la AIRO

Dopo oltre 30 anni alla guida della AIRO/Tigieffe, Roberto Ferramola ha comunicato con un messaggio indirizzato a clienti, fornitori ed amici il passaggio di consegne della storica azienda di Luzzara ai nuovi proprietari: la ditta cinese Jingcheng Heavy Industries (JCHI). Nel ringraziare il Signor Roberto Ferramola per la sua collaborazione di tutti questi anni con la nostra società, riportiamo qui le belle parole di commiato inviateci dello stesso Ferramola, a cui auguriamo un futuro ancora ricco di soddisfazioni sia dal punto di vista personale che professionale: "E' giunto il momento di salutarci. È stato un grandissimo piacere ed onore collaborare con Voi e conoscerVi. Durante tutto questo tempo siamo stati – insieme - testimoni ed attori di momenti buoni e meno buoni: ogni momento è stato contrassegnato dalla reciproca stima e dal reciproco impegno a migliorare i nostri rapporti di lavoro e personali. Questa “filosofia”, per quanto riguarda AIRO (e sono certo che sarà così anche per Voi), continuerà con gli attuali miei giovani collaboratori che sono stati chiamati a sostituirmi. Sono certo che la loro professionalità, la loro esuberanza giovanile, accompagnate dal sostegno della nuova proprietà, vi permetteranno di proseguire, e migliorare, gli attuali rapporti eccellenti che Vi legano ad Airo e che legano Airo a Voi. Dunque, grazie a tutti Voi per quello che abbiamo costruito insieme. Grazie a tutti Voi per continuare a migliorare il rapporto con la nuova Airo dei giovani!".

martedì
lug292014

NUOVA PROPRIETA’ PER LA PILOSIO

Pilosio SpA comunica ufficialmente il nuovo assetto societario, che vedrà il controllo delle quote dell’azienda da parte di Columna Capital, investitore di private equity con sedi a Londra e Lugano (Svizzera). L’operazione, che comporterà un investimento iniziale pari a 8 milioni di euro a salire, e che sarà effettiva nei mesi a venire, avverrà attraverso l’acquisizione delle azioni di Pilosio detenute da PM Group, nell’ambito di un’operazione di cessione e ristrutturazione del debito, che ha coinvolto l’intero Gruppo PM. PM Group, contestualmente, ha annunciato il passaggio ad una nuova proprietà industriale: si tratta di Manitex International Inc., multinazionale americana operante nel settore del sollevamento e della movimentazione. La nuova proprietà garantirà a Pilosio un’iniezione di capitali fondamentali ed una ristrutturazione del debito, che, riduceva ulteriori possibilità di crescita. Il rafforzamento patrimoniale consentirà di realizzare il piano di sviluppo programmato strategicamente con il management della Pilosio, che si attuerà per il tramite di un processo di crescita interno attraverso una politica di acquisizioni nei mercati con maggiori potenzialità di sviluppo. L’acquisizione giunge al termine di un forte processo di conversione del modello di business, avviato quattro anni fa e volano per le nuove strategie della Pilosio, che oggi deve all’export (mercati extra UE) l’80 per cento del fatturato (nel 2010 era pari al 30%). Si tratta di un passaggio storico per la Pilosio e per tutte le nostre maestranze, che desidero ringraziare. Con questa acquisizione chiudiamo la fase uno del processo di ristrutturazione dell’azienda, che ora ci vedrà ancora più impegnati per investire al meglio le nuove risorse e fare di Pilosio un player internazionale del settore.

martedì
lug292014

Presentata ad APEX 2014 la nuova gamma di piattaforme a forbice serie IM 80 di Imer.

IMER ACCESS (la Business Unit di IMER Group che gestisce le linee delle piattaforme aeree semoventi a pantografo e a braccio articolato, le piattaforme cingolate e le piattaforme autocarrate) ha presentato alla recente fiera APEX 2014 di Amsterdam una nuova gamma di piattaforme semoventi a forbice, la serie IM 80. La nuova serie IM 80 comprende 3 modelli in totale con altezza di lavoro di 6, 8 e 9 metri rispettivamente. Tale gamma sostituisce la precedente serie IT 80 (IT 4680, IT 5980 e IT 7380). La nuova gamma di piattaforme è stata progettata per rispondere alle esigenze del mercato attuale in quanto a dimensioni, peso e affidabilità operativa, permettendo facilità di trasporto, manovrabilità e capacità di lavoro.

Click to read more ...